Maschinenfabrik Berthold Hermle AGMaschinenfabrik Berthold Hermle AG

Bestseller!
Hermle nella stampa specializzata

Contatto 

Maschinenfabrik Berthold Hermle AG

Udo Hipp / Marketing Manager

Telefono: 07426 95-6238

E-mail: udo.hipp@hermle.de

“Fritz the Bull” e “Ben the Bear”

24.05.2019

“Fritz the Bull” e “Ben the Bear”

“Fritz the Bull” 109 kg, pezzo grezzo 600 kg e 500 kg di trucioli (3,5 m3)

Il toro “Fritz” dopo aver ottenuto un successo strepitoso all’IMTS, con numerosi visitatori che si sono fatti fotografare con questo straordinario toro messo in mostra, ora riceve la compagnia dell’orso “Ben”. La cosa bella di entrambi è che assieme rappresentano il simbolo Su e Giù delle borse, cosa perfetta in futuro per Hermle in quanto società per azioni per richiamare l’attenzione nel suo showroom.

Il toro è stato fresato completamente su un centro di lavorazione a 5 assi C 650 da un blocco di alluminio (LAR X LUN x ALT 860 x 480 x 530 mm con un peso di 600 kg). La sfida di questa complessa lavorazione simultanea su 5 assi è quella di ruotare il pezzo grezzo nello spazio di lavoro del C 650 (X-Y-Z 1050 x 900 x 600 mm) su due assi (cerchio di collisione 1100 mm), di orientarlo senza collisione (area di rotazione +/-115°) e di lavorarlo. Proprio la considerazione delle possibilità di collisione assieme alla dinamica e alla strategia di fresatura presuppone delle complesse conoscenze specialistiche e buone conoscenze di programmazione da parte dell’operatore. Dopo la lavorazione, il toro finito ha un peso di 109 kg, cosa che ha implicato un volume di raccolta trucioli di 3,5 m3 e una durata di 35 ore. 

Anche l’orso è stato fresato completamente su un centro di lavorazione a 5 assi C 42 da un blocco di POM nero (LAR x LUN x ALT 400 x 150 x 230 mm). Il poliossimetilene, abbreviato POM, è un materiale termoplastico ad alto peso molecolare. Grazie alla sua elevata rigidità, al suo ridotto coefficiente di attrito, all’ottima stabilità dimensionale e alla stabilità termica viene utilizzato come plastica tecnica, soprattutto per pezzi di precisione. L’orso è stato programmato con OpenMind e la struttura si basa su un modello STL che crea un profilo 3D partendo da molte superfici triangolari.

Entrambi i pezzi grezzi sono dei classici “pezzi da show” la cui produzione non è sicuramente economica. In fase di lavorazione entra però in gioco l’efficienza dei centri di lavorazione Hermle che fanno presa sul pubblico. I nostri “pezzi da show” sono stati già utilizzati più volte per scopi di marketing e su YouTube e Vimeo ottengono sempre molte visualizzazioni.

“Ben the Bear” in POM nero durante la lavorazione

“Fritz the Bull” in alluminio  

up
arrow up

Cookies

Al fine di ottimizzare il funzionamento del browser, questo sito web utilizza i cookie.

Tutti i video, i salvataggi effettuati sotto "Customize" e le opzioni di localizzazione della tua posizione sono disponibili solo grazie ai cookie.

Scopri come utilizziamo i cookie e come modificare le tue impostazioni a riguardo.

Accetta i cookie